GIANNI MANTOVANI - APPUNTI BENECETESI

PRESSO BAR REBECCHI VIA MATTEOTTI
DAL 8 OTTOBRE AL 7 NOVEMBRE

BENACUS LACUS APPUNTI BENACENSI
Scatti eseguiti tra il 2008 e il 2017 nelle stagioni in assenza di turismo quando il lago sembra stia riposando dalle fatiche dell’estate.
Sono momenti di quiete e di atmosfere irripetibili. Gianni Mantovani

“Suso in Italia bella giace un laco,
a piè de l’Alpe che serra Lamagna
sovra Tiralli, c’ha nome Benaco.

Per mille fonti, credo, e più si bagna
tra Garda e Val Camonica e Pennino
de l’acqua che nel detto laco stagna.

Loco è nel mezzo là dove ‘l trentino
pastore e quel di Brescia e ‘l veronese
segnar poria, s’e’ fesse quel cammino.

Siede Peschiera, bello e forte arnese
da fronteggiar Bresciani e Bergamaschi,
ove la riva ‘ntorno più discese.

Ivi convien che tutto quanto caschi
ciò che ‘n grembo a Benaco star non può,
e fassi fiume giù per verdi paschi.”…

Dante Alighieri – Inferno canto XX 61-75

Nato a Bovolone VR dove vive e lavora. Negli anni settanta frequenta la scuola di pittura, scultura e fotografia del paese dalla quale si è formato il “GRUPPO 77”. Qui vive varie esperienze in campo visivo tra cui, un intervento artistico collettivo usando materiali minimali (corde e nylon) all’interno di una galleria. Nel 1979 inizia a fotografare con una CANON FTB ricevuta in regalo dalla moglie, il nuovo mezzo lo appassiona fortemente. Nel 1982 si iscrive alla FIAF, nel 1984 entra nel C. F. veronese e nel 1993 diventa socio FIAP. Negli anni novanta inizia la partecipazione a concorsi fotografici ottenendo riconoscimenti importanti. Questi sono gli anni della “sperimentazione materica”,dove matura concetti e lavori significativi. Suoi lavori sono stati pubblicati su libri e riviste di fotografia. Nel 2004 viene editato il primo libro “I MAESTRI DEL TABACCO” con la presentazione di Giorgio Tani e testi di Daniela Andreis. Segue nel 2006 “QUANDO L’AMORE NON HA MISURA” con la presentazione di Mons. Renzo Bonetti, sulla vita comportamentale dei disabili all’interno della cooperativa “EMMANUEL”. Il 2012 è l’anno di “MODIFICAZIONI DEL PAESAGGIO RURALE NELLA BASSA VERONESE” a cura di Marco Pasa e Cristina Mariani. “LA MATERIA E LO SGUARDO” (curato da Lorenza e Diego Speri con testi di Nadia Melotti e Silvano Bicocchi) è il titolo della pubblicazione del 2013 in occasione della mostra personale presso corte Poiana al Bosco di Bovolone. Espone periodicamente in mostre personali e collettive a livello nazionale. E’ stato selezionato come finalista al “PREMIO ARTE 2015”,organizzato da Cairo Editore. “TRACCE URBANE” è il titolo di una ricerca conclusa nel 2017 con una mostra e una pubblicazione con la presentazione di Nadia Melotti. Da settembre 2017 ha ricevuto l’incarico di Delegato FIAF per la provincia di Verona. Con gli artisti bovolonesi ha organizzato due mostre a tema: nel 2018, sulla CROCE e nel 2019 su MARIA, pubblicando per entrambe un catalogo con tutte le opere. Da maggio 2019 è stato eletto presidente del Circolo Fotografico Veronese BFI. Per il 2020 è stato invitato all’undicesima edizione del festival TREVIGNANO FOTOGRAFIA (TV) dal tema: “FOTOGRAFIA E PAROLA”. L’evento è stato curato da Francesca Della Toffola. Per l’occasione, ispirato da uno scritto di Cesare Pavese, (PISCINA FERIALE) ha editato il libro “LA PISCINA NEL GIARDINO” con il contributi di Orietta Bay, Francesca Della Toffola e Andrea Mirenda.