STANISLAO FARRI
L'OPERA DEL MAESTRO RACCONTATA DA SANDRO PARMIGGIANI

SABATO 16 OTTOBRE Ore 18,30 Museo Mupac – Conferenza “Ricordando il maestro Stanislao Farri” conduce Sandro Parmiggiani

A pochi mesi dalla sua morte, vogliamo ricordare questo grande autore che abbaimo avuto l'onore di ospitare diverse volte a Colorno.
Stanislao Farri: vita e carriera
Farri abbandona definitivamente l'attività di tipografo nel 1955 per dare vita, a Modena, a un'impresa di fotografia professionale e di grafica. Anni più tardi, a Reggio Emilia, mette in piedi uno studio e inizierà a lavorare per importanti aziende emiliane e, sempre più, a specializzarsi nella riproduzione di opere d'arte, di interni di edifici e nella documentazione della civiltà e della cultura della sua terra.

Oltre all'attività professionale, Farri si dedica, nel tempo libero, alla fotografia amatoriale, accentuando, nel tempo, l'interesse per gli aspetti formali dell'immaginazione e realizzando anche, in camera oscura, elaborazioni e sperimentazioni volte a saggiare e a conoscere procedimenti di sviluppo e di stampa. Negli anni Ottanta si dedica inoltre alla fotografia a colori, e dal 1989 comincia talvolta a utilizzare pellicole all'infrarosso. Tante le mostre a lui dedicate, in Italia e all'estero.