ESPOSITORI

REGGIA DI COLORNO - PIANO NOBILE

REGGIA-APPARTAMENTO DUCA

REGGIA-APPARTAMENTO PRINCIPE (lato sud)

COLORNO - SPAZIO ESPOSITIVO VENARIA

COLORNO - SPAZIO MUPAC ARANCIAIA

PARMA -Spazio espositivo BDC

 

MAURIZIO LIGABUE - Una bella storia italiana… Frammenti dal mondo di Ettore Guatelli

Tutti sono capaci di fare un museo con le cose belle,
più difficile crearne uno bello con le cose umili come le mie.
Ettore Guatelli

Sembra il frutto di un gioco infantile quello che si apre davanti ai nostri occhi: mettere via, conservare, come in una scatola dei ricordi, i piccoli e grandi oggetti della quotidianità, selezionati e raccolti per la loro funzione, forma, concretezza.
Ma il Museo Ettore Guatelli non è un gioco. E’ una testimonianza rara della volontà di custodire e divulgare la memoria del mondo contadino ed artigianale. E’ un luogo in cui la tradizione viene tutelata dalla corruzione del tempo, in cui le parole e gli oggetti vivono in una dimensione ci connessione perpetua, in cui la volontà organizzatrice del suo creatore è percepibile ovunque nella magia delle piccole cose.

Non è facile raccontare un luogo cosi attraverso le fotografie. Serve uno sguardo selettivo, elegante e rispettoso, che sappia inchinarsi difronte alle scelte estetiche e culturali di chi, di questa collezione, ne è stato il generatore.
Servono occhi e cuore.
Le fotografie di Maurizio Ligabue, ci permettono di attraversare il passato, ci fanno da guida attraverso un mondo originale e dal fascino prezioso. In fin dei conti le immagini ci regalano la possibilità di godere del Tempo, concetto fondante della collezione stessa.
Il Tempo, che ci regalano gli scatti di Maurizio, autorizza i nostri occhi a soffermarsi sulle parole scritte, sull’armonia delle composizioni, sulla particolarità degli oggetti, sui tagli di luce che generano fascinazione, su quell’accumulo ragionato frutto della consapevolezza dell’importanza della preservazione della cultura materiale.
Il Tempo aumenta anche il battito del nostro cuore permettendoci di ritrovare nelle fotografie i segni e gli oggetti che trasformano le nostre memorie personali in collettive.

Ci sorprendiamo cosi a guardare la bellezza di una porta che sembra proteggere ciò che ci circonda. Desideriamo, timorosi, salire la scala antica che sembra prometterci meraviglie fiabesche.
Ci ritroviamo bambini a giocare ed adulti ad affrontare il mondo e la storia.
Le fotografie, calde, avvolgenti, intense, ci proiettino indietro nel tempo, ci conducono per mano e con grazia attraverso il mistero e la poesia, attraverso la vita e le scelte artistiche di Ettore Guatelli.

Renza Grossi


Il progetto Una bella storia italiana… Frammenti dal mondo di Ettore Guatelli di Maurizio Ligabue, ha vinto la prima edizione del Photohappening Parma 2019.

DICE DI SE:
Vivo a Correggio (Reggio Emilia),
Ho iniziato a fotografare da autodidatta nel 1978, ma per molti anni i doveri familiari e lavorativi hanno preso il sopravvento e la mia passione per la fotografia ha subito cosi una lunga interruzione.
Ho ripreso a fotografare in analogico nel 2005, in occasione di un viaggio a Praga. Da quel momento ho iniziato a sentire l’esigenza di approcciarmi alla fotografia in modo più approfondito. Gli incontri con diversi autori in questi anni sono stati importantissimi: Stanislao Farri, Antonella Monzoni, Silvano Bicocchi, Giuliano Ferrari e Gigi Montali (per la sua visione del territorio a cui sono molto legato).
Le frequentazioni dei circoli come Il Fotogramma di Scandiano prima e il Gruppo Fotografico Grandangolo B.F.I. Carpi, il mio attuale circolo, in seguito, nonchè la Bottega Photographica di Boretto alle cui attività partecipo da circa un anno, hanno contribuito alla mia crescita personale e a raffinare il mio linguaggio fotografico.