WORKSHOP

Il Festival Fotografico COLORNO PHOTO LIFE , si propone come un evento culturale che porta a contatto le diverse anime della fotografia, da quella fotoamatoriale a quella professionistica. I workshop proposti in questa edizione danno continuità al progetto intrapreso.

Sabato 29 e domenica 30 Settembre ore 9/17,30
Workshop Alex Liverani presso Venaria

Sabato 20 e domenica 21 ottobre 
Workshop con Gigi Montali presso libreria "Diari di Bordo" Parma

Sabato 10 Novembre ore 9/17,30
Workshop Enrico Genovesi  presso Sede Color’s Light 

Sabato 10 e domenica 11 Novembre ore 9/17,30
Workshop Simona Ghizzoni presso Venaria

Domenica 11 novembre spazio Mupac (Aranciaia) dalle 10,00 all 18,00
Area Tecnica a cura di PHOTOSHOP PARMA 

Sabato 17 Novembre
ore 10/13: Workshop con Orietta Bay presso Sede Color’s Light

ore 16,00 visita guidata mostre fotografiche con Orietta Bay

Domenica 25 Novembre

ore 10/13: Workshop con Silvano Bicocchi presso Sede Color’s Light

ore 16,00 visita guidata mostre fotografiche con Silvano Bicocchi

Sabato e Domenica 8-9 dicembre presso Sede Color’s Light

workshop di stampa fotografica alla gomma con Roberto Lagrasta



Roberto Lagrasta

«stampa fotografica alla gomma» con Roberto Lagrasta
Sabato e Domenica 8-9 dicembre 9,00/17,00 presso Sede Color’s Light (150€) Cenni sulla storia della “Gomma” e sull’acquisizione dei negativi di grande formato per la stampa a contatto; preparazione dei materiali, prove pratiche di stampa dei partecipanti , esposizioni multiple con messa a registro, interventi manuali e rifiniture, ed infine: riduzione, precipitazione e smaltimento dei prodotti chimici utilizzati. Lo scopo del corso è quello di dare ai partecipanti (fotografi amatori e professionisti, disegnatori, grafici, pittori e altri artisti, studenti di accademie e istituti d’arte, ecc.) un mezzo espressivo in più per dare corpo alla propria creatività e fantasia. Paradossalmente la tecnologia digitale ha dato un grosso impulso alla diffusione delle tecniche fotografiche antiche e alternative: infatti i negativi per la stampa a contatto si possono ora ottenere anche dai file digitali, consentendo anche a chi non è mai stato in una camera oscura di avvicinarsi ai procedimenti storici di stampa. Dal 2014 si dedica anche all’insegnamento della stampa bruna Van Dyck (Sali ferrici) e recentemente ha tenuto un workshop di laboratorio per un gruppo di studenti dell’Accademia di Belle Arti di Bologna. Particolare impegno lo dedica alle scuole elementari e medie con un corso di 12 incontri che si svolgono in aula, in laboratorio ed in esterno e che prevedono videoproiezioni, riprese fotografiche e prove di laboratorio; lo scopo è quello di fornire ai ragazzi, con un approccio ludico creativo, i primi rudimenti della fotografia unitamente alle più semplici chiavi di lettura dell’immagine. Espone in varie personali   in Italia ed all’Estero e partecipa a quasi tutte le collettive del “Namias”, Gruppo specialistico sulle antiche tecniche, che ha contribuito a fondare nel 1991. Nel 2001 la FIAF   (Federazione Italiana Associazioni Fotografiche) gli conferisce l’ Onorificenza   AFI .

ENRICO GENOVESI

PROGETTUALITA' DELL'APPROFONDIMENTO
COSTO 60€ (compreso pranzo) MASSIMO 15 ISCRITTI Costruiamo il nostro portfolio, dall’idea allo sviluppo di una storia fotografica L'Workshop si svolgerà in aula e non prevede sessioni di ripresa in esterna. E' rivolto a tutti coloro che desiderano comprendere quali siano i tratti caratterizzanti un racconto fotografico e come costruire un proprio portfolio. Parleremo di tematiche, concept, editing, sequenza, linguaggio, stile, etica e molto altro. Non mancherà il momento per visionare i lavori dei partecipanti attraverso i quali cercheremo di evidenziare i concetti argomentati. Tutti i partecipanti sono pertanto invitati a portare con sé un loro lavoro, necessariamente in stampa e se possibile in piccolo formato per una sua facile stesura. Non è importante che sia considerato concluso, anzi! Enrico Genovesi Nato nel 1962, vive a Cecina (LI) e fotografa dal 1984 dedicandosi prevalentemente al reportage a sfondo sociale su storie italiane. Negli anni ottiene numerosi premi e riconoscimenti e le sue opere vengono esposte in Italia e all’estero. la FIAF gli attribuisce l'onorificenza di AFI nel 1995 e di IFI nel 2008. Nel 2006 si aggiudica il “Premio Marco Bastianelli” con il libro “Equal - Ingresso al lavoro” e pubblica il suo sesto libro,“Femina Rea - Penitenziario Sezione Femminile”, che nel 2007 circuita attraverso le Gallerie FNAC italiane. Nel 2008 collabora con Banca Popolare Etica e, con una propria immagine, è protagonista della campagna stampa del prodotto “Conto EnergEtico”. Nel 2009 esce “l’Opera del Banco Alimentare” per conto della Fondazione Banco Alimentare Onlus di Milano. Nel 2011 con “Spettacolo Nostalgia” si aggiudica il “Roberto del Carlo - Lucca Photo Contest” ed è in mostra al Lucca Photo Fest. Nel 2012 pubblica il libro “Acqua Village”, vincitore assoluto del FIOF Book Prize 2013, ed è nominato “Autore dell’Anno” dalla FIAF da cui la monografia “About - Straordinario Quotidiano”. In seno al progetto nazionale FIAF "Tanti per Tutti", nel 2016 arriva il suo decimo libro "Obiettivo Volontario - Viaggio nel mondo delle associazioni" realizzato per CESVOT, Centro Servizi Volontariato Toscana. Sue fotografie sono state pubblicate su vari magazine. Molti suoi lavori sono stati editati per conto di enti pubblici: Ministero della Giustizia, Asl, partenariati con la Comunità Europea. Sue immagini sono state distribuite dall’Agenzia Grazia Neri; successivamente è stato rappresentato da Emblema photoagency. Nel 2016 gli viene attribuito il riconoscimento di “Maestro della Fotografia Italiana” MFI dalla Federazione Italiana Associazioni Fotografiche. www.enricogenovesi.it

SIMONA GHIZZONI

«Documentary portraiture»
massimo 15 persone costo 160€ un workshop di due giorni, incentrato sul ritratto, aperto a tutti i fotografi emergenti o studenti di fotografia che intendano lavorare nel campo della fotografia documentaria. Obiettivo dell'iniziativa condotta dalla pluripremiata fotoreporter reggiana, rappresentata dall'Agenzia MAPS, è permettere ai partecipanti di imparare a utilizzare il ritratto quale elemento di indagine sociale. Fotografare le persone, familiari o sconosciute che siano, implica infatti una spiccata attitudine all'ascolto da parte del fotografo, una propensione al dialogo e al contatto emotivo che permetta di abbattere le reciproche differenze e diffidenze. Solo così si può provare a rivelare, attraverso il ritratto, tanto l'intima essenza del singolo quanto l'universalità della condizione umana. Durante i due giorni di workshop, gli studenti saranno perciò incoraggiati a riflettere sul proprio approccio al lavoro fotografico, e in particolare al ritratto, attraverso un'approfondita discussione collettiva e diversi momenti consacrati all'editing. A ciò si aggiungeranno anche una breve lezione sui fotografi contemporanei che utilizzano il ritratto come elemento di indagine sociale, una panoramica sul modo di finanziare i progetti fotografici e uno sguardo sulle diverse possibilità di pubblicazione. Il workshop prevede un numero di partecipanti compreso tra sei e quindici. Simona Ghizzoni è nata a Reggio Emilia nel 1977. Dal 2005 Ghizzoni si occupa progetti documentaristici che riguardano principalmente la condizione della donna; allo stesso tempo conduce una ricerca personale dal titolo Rayuela, che esplora, quasi sotto forma di diario, il proprio femminile. Utilizza il mezzo della fotografia, della scrittura e del video per catturare persone e luoghi di tutto il mondo, confondendo le linee tra documentario e ricerca personale. Tra i suoi lavori più conosciuti, «Odd Days» un progetto a lungo termine sui disturbi dell’alimentazione e sul lungo e difficile percorso di guarigione; la serie è stata premiata al World Press Photo 2008 e al PhotoEspaña Ojodepez Award for Human Values 2009. Dal 2010 ha prodotto diversi capitoli di «Afterdark», un’indagine sulle conseguenze dei conflitti sulla vita delle donne nell’area del Mediterraneo: Giordania, Cisgiordania, Striscia di Gaza e Sahara occidentale. Nel 2013 ha diretto il suo primo documentario, dedicato alle donne vittime della sparizione forzata nei territori occupati del Saharawi "Just to Let you so che I’m Alive. Dal 2015 lavora ad UNCUT, sulle mutilazioni genitali femminili in Africa e in Europa, prodotto dallo European Journalism Grants e ActionAid. Simona è rappresentata da MAPS. ( www.mapsimages.com) www.simonaghizzoni.com

ORIETTA BAY

La struttura del portfolio fotografico
MASSIMO 30 PERSONE, COSTO 35€ (compreso pranzo) sabato 17 novembre, dalle 9,00 alle 13,00 presso Venaria di Colorno ore 15,00 visita guidata alle mostre in Reggia Orietta Bay, dice di lei: Sono nata a Genova dove tuttora vivo. Ho iniziato ad interessarsi attivamente di fotografia agli inizi degli anni ’90 dopo l’incontro con la Maestra Giuliana Traverso. Dal 1999 ho iniziato ad esporre lavori fotografici. Sono cofondatore dell’Associazione socio-culturale “Carpe Diem” nella quale sono Vice-Presidente (www.assiciazionecarpediem.org). Faccio parte del gruppo promotore di Agorà di Cult – (espressione del Dipartimento Cultura Fiaf). In FIAF ricopro il ruolo di Delegato Regionale ligure, Docente di fotografia, Lettore di fotografia e Capo Servizio di Fotoit. Collaboro alla diffusione della cultura fotografica partecipando ad eventi, giurie e tenendo corsi di formazione.

SILVANO BICOCCHI

«Strumenti, concetti, riflessioni per la lettura della fotografia»
MASSIMO 30 ISCRITTI COSTO 35€ (compreso il pranzo) domenica 25 Novembre dalle 9,00 alle 13,00 presso Venaria di Colorno alle15,30 visita guidata alle mostre in Reggia Silvano Bicocchi, nasce a Nonantola (MO) nel 1949. Appassionato fotografo dal 1968, nel 1991 si iscrive alla FIAF, dal 1995 è Docente DAC. E’ insignito BFI nel 1997 e nel 2002 di SemFIAF. Conduce un’attività di Volontariato Culturale di studio e divulgazione del linguaggio fotografico rivolto all’ambiente della FIAF, attraverso articoli sulla rivista FOTOIT, studi sull’editoria di Federazione: dal 1998 collabora alla monografia dell’Autore dell’anno, ha collaborato alle 12 edizioni della monografia del Concorso “Crediamo ai tuoi occhi” del CIFA (Bibbiena – AR). E’ dal 1996 esperto di Lettura di Portfolio, ha condotto attività formative presso i Circoli fotografici. E’ Coordinatore Artistico per eventi e campagne fotografiche regionali (nel 2009 nella Regione Marche) e nazionali (nel 2011 Passione Italia). E’ curatore di mostre tematiche e dal 2011 Direttore del Dipartimento Cultura FIAF.